ARRIVA SUL MERCATO ITALIANO LA NUOVA VOLVO XC40 RECHARGE T5 PLUG-IN HYBRID

Nell’ambito dell’offerta del Model Year 21 di Volvo arriva sul mercato italiano XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid, la attesissima versione ibrida a ricarica del SUV compatto che sin dal debutto (avvenuto nel settembre 2017) si è imposto come best-seller di Volvo in Italia con oltre 21.500 unità vendute fino a oggi (di cui 2.500 nei primi due mesi del 2020, a conferma di un trend in continua crescita).

Nel nostro Paese la risposta degli utenti sui modelli ibridi di Volvo è stata davvero ottimale e l0biettivo per il 2020 è raggiungere con la XC40 vendite pari al  16% e con il 15% dell’intera gamma di modelli plug-in Ibridi Volvo. Oggi su tutti i modelli Volvo vi è la possibilità della tecnologia  plug-in Hybrid, della tecnologia Myld Hybrid mentre la tecnologia  full electric al momento solo sulla XC40 ma sarà estesa su tutta la gamma.  

 

Come tutte le XC40, anche la versione Recharge T5 Plug-in Hybrid nasce sulla piattaforma compatta Volvo CMA (Compact Modular Architecture) pensata sin dal progetto per ospitare gli elementi tecnici legati all’elettrificazione. Alle dimensioni compatte e agli eccellenti standard di sicurezza, versatilità e dinamica di marcia riconosciuti al modello, la versione plug-in hybrid aggiunge le prestazioni ecologiche della tecnologia ibrida a ricarica di Volvo. In tal senso, XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid è la prima Volvo con ibrido seriale: entrambi gli elementi propulsivi intervengono infatti sull’asse anteriore.

 

Le caratteristiche peculiare della nuova Volvo XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid partono dal primo motore Volvo a 3 cilindri da 1.500cc adottato sul primo Suv compatto della casa svedese. Il pacco batterie è posto molto in basso sotto il pianale al centro vettura ed ottimamente protetto contro gli urti. La potenza della motorizzazione è pari a 262Cv dei quali 180Cv del motore termico ed 82 del motore elettrico con una velocità massima di 180Km/h, capacità batteria da 10,7 /8,5 kwh, una coppia di 425NW (265 in termico+160 in elettrico), una accelerazione da 0a 100 km in 7”3 secondo, un serbatoio da 48 litri, emissioni 45-55 g/km autonomia in puro elettrico di massimo 45 Km ed un consumo da 2,0-2,4 l/100 km. A tale ultimo proposito molto interessata una comparizione su strada che è stata effettuata: su un percorso di 45 km ed a velocità co costante e medesimo stile di una guida, una XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid a batteria scarica ha consumato 6 litri /100km ed a batteria carica 1,6 litri /100km mentre una XC40 D3 turbodiesel 7,6 litri/100km. Tali risultati sui consumi si realizzano proprio grazie all’apporto della coppia del motore elettrico.

Dal punto di vista prettamente tecnologico è importante sottolineare la sostanziale differenza tra una vettura plug-in hybrid ed una vettura mild hybrid. La prima è dotata di un motore termico a benzina dove il motore termico è a supporto di quello elettrico e può funzionare anche in modalità solo elettrica, batteria da  400 volt con potenze da 262 a 405 cv mentre la seconda è dotata di un motore termico diesel dove è, al contrario, il motore elettrico a supporto del motore termico per poter ridurre consumi ed emissioni e non può funzionare in modalità solo elettrica, batteria da 48 volt.

Volvo XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid è in vendita a prezzi che vanno dai 47.770 Euro della variante Inscription/Expression ai 50.920 Euro della variante R-Design. L’auto gode di un bonus pari a 2.500 Euro (con rottamazione) in termini di eco-incentivi oppure un bonus di euro 1.500,00 senza rottamazione, con la batteria garantita per cinque anni o 150.000 km. 

A XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid è affidato l’importante compito di imprimere la spinta decisiva alla diffusione della tecnologia plug-in hybrid Volvo in Italia. Un importante strumento in tal senso è dato da Care by Volvo, l’innovativa formula di abbonamento all’auto che sostituisce il tradizionale concetto di acquisto. L’offerta Care by Volvo è rafforzata e i dati dei contratti consuntivati dall’inizio dell’anno dimostrano che sta incontrando particolare favore presso i clienti che decidono di passare alla tecnologia ibrida. Inoltre Volvo come ulteriore incentivo per i propri clienti rimborsa per il primo anno di utilizzo della vettura l’elettricità consumata dall’utente. Volvo sta, inoltre, finalizzando con Enel X l’introduzione per i propri clienti come accessorio all’acquisto della vettura una stazione Wall box. Oggi su tutti i modelli Volvo vi è la possibilità della tecnologia  plug-in Hybrid, della tecnologia Mild Hybrid mentre la tecnologia  full electric al momento è presente solo sulla XC40 ma sarà estesa su tutta la gamma. 

 

“Sono certo che la nuova XC40 Recharge T5 Plug-In Hybrid darà un forte impulso a un trend già evidente,“ afferma Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. Che aggiunge: “Sono in vistoso aumento i clienti che scelgono di passare all’ibrido e la nuova XC40 raccoglierà ampi favori per le sue caratteristiche di estrema efficienza nei consumi. Il ritardo che il nostro Paese accusa in termini di infrastrutture di ricarica lascia presagire che le motorizzazioni ibride giocheranno per lungo tempo un ruolo importante nella transazione verso l’elettrico. Abbiamo segnali evidenti in tal senso anche attraverso il numero di sottoscrizioni al nostro servizio Care by Volvo, che sono in maggioranza per l’acquisizione di vetture plug-in hybrid. Né va dimenticato il fatto che XC40 è in assoluto la nostra best seller, un modello che il pubblico italiano ha gradito fin dal debutto e che continua a raccogliere ordini in maniera crescente. Per questo credo che XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid sarà per noi una carta vincente.”

 

Volvo e la Sostenibilità, un impegno globale

Volvo Cars è fortemente impegnata in tutto il mondo a ridurre l’impatto ambientale sia dei propri prodotti sia delle attività operative. Un impegno che è stato riconosciuto dalle Nazioni Unite e sottolineato anche al Plastics Recycling Awards Europe 2019, evento nell’ambito del quale Volvo Cars ha ricevuto un premio per gli sforzi fatti sul fronte della Sostenibilità.

 

Entro il 2025 Volvo Cars intende:

-       ridurre del 40% il carbon footprint delle proprie auto;

-       portare le vetture esclusivamente elettriche a costituire il 50 per cento delle proprie

        vendite globali complessive, con il restante 50 per cento dato da modelli ibridi;

-       utilizzare materiali riciclati per almeno il 25% delle parti in plastica delle nuove auto;

-       azzerare l’impatto sul clima delle proprie attività produttive globali.

 

L’obiettivo ultimo di Volvo Cars in tema di sostenibilità è quello di diventare a impatto neutro sull’ambiente (climate neutral) per il 2040.

Categoria: Auto
Allegati: file 1 (8.60 MB)